America’s Cup: pronti, via e Oracle è già davanti

Se nella giornata di venerdì si è assistito a un rinvio a causa del troppo vento, il primo round robin della Coppa America è iniziato. Giornata serena, con 12 nodi per il via della 35esima della competizione più prestigiosa di vela. E le sorprese non sono mancate!

Con la super sfida tra Oracle Team USA e Emirates Team New Zealand abbiamo avuto la possibilità di ammirare le due rivali l’una contro l’altra. Ma soprattutto un’imbarcazione vicino all’altra. La partenza viene dominata da Spithill che sfrutta massima velocità contro Burling ma sono le barche candidate alla vittoria e questo ci lascia sperare in tante, nuove sorprese.

Oracle era davanti alla prima boa per poi commettere un errore che permette a Team New Zealand di passare in testa. Oracle ha però recuperato la sua posizione di dominio alla quinta boa, quando le barche si sono sfiorate, creando attimi di grande spavento e adrenalina. Gli americani, su “strada” hanno mostrato grande spettacolo, dando il giusto assaggio per questa attesissima America’s Cup.

Oracle Team USA

Oracle Team USA

La sfida che invece metteva in competizione Oracle Team USA e Groupama Team France ha permesso i defender di arrivare a una vittoria facile contro i francesi. Il vantaggio è stato consacrato boa dopo boa, fino ad arrivare al traguardo. Indubbiamente è stata una delle regate più noiose proprio perché la supremazia di Oracle è stata fin troppo netta: non a caso ha chiuso con 2’11” di vantaggio.

I risultati degli altri team

Artemis Racing VS Softbank Team Japan ha portato gli svedesi a trionfare per pochissimo sugli avversari giapponesi. Quest’ultimi erano partiti bene, ma a causa di un errore si sono dovuti arrendere davanti ad Artemis che ha chiuso con un vantaggio di 13 secondi. Emirates Team New Zealand ha invece trionfato contro Groupama Team France, dominando la regata dal primo istante fino alla fine, accumulando 2’33” di distacco. Land Rover Bar e Artemis Racing hanno offerto una regata agguerrita e competitiva, che si è conclusa all’ultimo colpo. Gli inglesi infatti sono riusciti a sfruttare al meglio la velocità e la strategia in acqua, andando ad allungare il loro vantaggio contro gli svedesi soprattutto sul finale. Il traguardo arriva con 11 secondi di anticipo.

Infine la sfida Softbank Team Japan vs Land Rover Bar ha permesso di spegnere ogni gioia inglese: dopo un’emozionante partenza, sono i giapponesi ad avere la meglio, amministrando e organizzando al meglio la gara. Il traguardo arriva con 48’’ di vantaggio rispetto agli avversari.

Leave a Reply